Le ricerche e le scoperte di A. Zucconi, archeologo autodidatta della Val Tidone.

Antonio coltiva la passione per l'archeologia e la mineralogia sin da quando, bambino, rinvenne una moneta romana nei pressi di Strà. Da allora non ha mai abbandonato questa passione, chino sui campi appena arati o appeso in cordata ai fianchi rocciosi dell'alta ValTidone, dedica alle ricerche ogni minuto libero da impegni di lavoro e di famiglia. Nel corso degli  anni è diventato un profondo conoscitore della materia, esperto nelle pratiche di ricerca e di recupero, collabora costantemente con la Sovrintendenza ai beni archeologici. "Tonino"  evita la pubblicità, ma i ritrovamenti archeologici più sorprendenti della ValTidone,  merito della suo impegno e del suo lavoro, rimarranno sempre legati al suo nome. Profondo stimatore delle sue scoperte ama condividerne il fascino con gli appassionati nel corso di escursioni organizzate periodicamente. (Approfondimenti) Le immagini* che qui riportiamo sono un piccolo ma prezioso album di testimonianze che i nostri primi antenati, vissuti migliaia di anni fa in questa vallata, han fatto arrivare fino ai nostri giorni. I siti e gli oggetti rappresentati appartengono ai periodi paleolitico, neolitico, mesolitico e protostorico. * Per gentile concessione della dott.a Piera Saronio Sovraintendenza ai beni archeologici della Emilia Romagna.